animazioni volo
testata
animazioni volo
logo fivl
Gruppo di piloti praticanti il volo libero in deltaplano e parapendio
aderenti alla asd FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero (registro CONI n. 46578)
logo fivl
Flavio Marta di Santa Brigida in decollo Monte Avaro gennaio 202223 gennaio 2022
Le foto dei "giorni della merla"

Carissimi piloti e amici del Volo Libero Bergamo,
siamo decisamente in anticipo sui giorni più freddi dell’anno ai quali la tradizione ha dato il nome di “giorni della merla” e che di norma cadono a fine gennaio, primi febbraio, per un totale di circa tre giorni. Potrebbero anche essere di più perchè io quanto a memoria sono messo male. Fate voi.

Per chi non lo sapesse esistono numerose leggende sulla nascita di questa denominazione, ma quella più accreditata narra di una merla che, come tutti i merli di allora, aveva le piume completamente bianche.

Il volatile in un giorno freddissimo giusto alla fine di gennaio era decollato da un non meglio precisato pendio lungo il crinale della Roncola per un volo di cross verso il Resegone. Presto però le condizioni del volo erano diventate proibitive proprio a causa della temperatura glaciale che le aveva congelato le ali e si reggeva in volo giusto per la dinamica di pendio.

Provò allora ad allargare verso la pianura alla ricerca di condizioni più umane, aggettivo per altro in contraddizione con quanto scritto visto che stiamo parlando di un animale, ma non ne ho trovato uno migliore. È stato così che, sorvolando un casolare, riuscì a intercettare una bella termica scaturita da un camino sul quale decise di fare top. Infatti per la stanchezza non riusciva a reggersi in piedi, altra espressone che male si adatta a un uccello che avrà avuto delle zampe piuttosto che piedi.

Ripiegata l’attrezzatura, per altro costituita dalle sole ali, restò a crogiolarsi al caldo fin tanto che la colse il sonno. Si risvegliò dopo tre giorni con le piume completamente annerite dal fumo del camino che bruciava legna in continuazione. Da quel giorno tutti i merli sono neri.

Beh, che vi piaccia o meno questa è la vera storia ed è inutile che facciate gestacci come il Flavio nella foto a lato. Sotto, invece, quelle che ci hanno fornito i nostri piloti dai luoghi più disparati.

Ad maiora semper dal vostro tuttologo e webmaster
Gustavo

Foto 1 di marco Cambiè dalla Capanna 2000 sul monte Arera Foto 2 di marco Cambiè dalla Capanna 2000 sul monte Arera
Foto di Marco C. dalla Capanna 2000 sul monte Arera
Angelo "zagor" in volo dal monte Avaro gennaio 2022 Gruppo gennaio 2022 a Sant'Antonio decollo sopra Zogno: Tony, Zagor, Mike, Claudia e Livio
Angelo "zagor" in volo dal monte Avaro Gruppo in decollo a Sant'Antonio sopra Zogno. Da sinistra: Tony, Zagor, Mike, Claudia e Livio "selvatico"
Gruppo a Sant'Antonio sopra Zogno gennaio 2022 Gruppo in decollo Pratino gennaio 2022
Gruppo di merli a Sant'Antonio sopra Zogno. A destra: Igor, Michele e Roberto. A sinistra: Tony e la "dottora" Giuliana. Altri piloti sullo sfondo tra i quali Roberto "castegna" Decollo pratino. Da sinistra: Elena, Francesco, Luca, Marco, Gibo.
Un decollo dal Pratino gennaio 2022 Bimbo Gigi con aquilone al Pratino gennaio 2022
Un decollo dal Pratino "bimbo" Gigi si produce in una performance con aquilone autocostruito e subito autodistrutto
Foto di Angelo "scaccianubi" da Porteville in Sud Africa gennaio 2022 Panorama di Zogno in volo ritratto da Rudy gennaio 2022
Foto di Angelo "scaccianubi" da Porteville in Sud Africa dove non ci sono merli Zogno visto in volo da Rudy. Si nota il campo sportivo dove il fotografo sarebbe dovuto atterrare...